Trovare lavoro a Londra è possibile a patto che: si soggiorni per un periodo consistente, diciamo almeno due mesi; si conosca l'inglese in modo almeno sufficiente; si sia disposti a mettersi in gioco. La burocrazia inglese è molto più leggera di quella italiana e per iniziare a lavorare basta ottenere un codice di riconoscimento provvisorio, chiamato NIN, che sta per National Insurance Number.
Gli strumenti di ricerca di lavoro principali sono: i giornali di annunci, i siti web di annunci di offerte di lavoro, i job center (uffici pubblici che erogano servizi gratuiti di collocamento), le agenzie di lavoro private per il lavoro interinale, la ricerca diretta. Soffermiamoci su quest'ultima. Chiedere direttamente a negozi, bar, ristoranti, se hanno bisogno di personale è un'opzione da provare. Preparatevi le frasette di rito per presentarvi e offrire la vostra collaborazione. Ci vuole una certa dose di coraggio certo, ma vedrete che all'estero il coraggio vi verrà e troverete dentro di voi risorse che in Italia non sospettavate di avere.
Per la ricerca sul web traducete esattamente il termine inglese che indica la vostra professionalità e quello che indica il lavoro che state cercando. Esempio cameriere = waiter, idraulico = plumber. Usate il servizio di traduzione di google http://translate.google.com

Richiesta alloggio

Nome (*)

Invalid Input
Data arrivo (*)

Invalid Input
Numero settimane (*)

Invalid Input
Telefono (*)

Invalid Input
Email (*)

Invalid Input